Menù
OPERE-SCULSMMCO-VENCESLAOMASCIA-LARIVOLTADELL'OGGETTO

SCULTURA VENCESLAO MASCIA " LA RIVOLTA DELL'OGGETTO " dimensione L 40 x H 74 x P 25 cm.

Scultura - Titolo " La rivolta dell'oggetto " by Venceslao Mascia . Mixed media: travertino, rame. Base in basalto. Anno 2019 / 2020 - Dimensioni L 40 x H 74 x P... continua

Scultura - Titolo " La rivolta dell'oggetto " by Venceslao Mascia .

Mixed media: travertino, rame. Base in basalto.

Anno 2019 / 2020 - Dimensioni L 40 x H 74 x P 25 cm.

Opera Unica - Certificato di autenticità.

" La dea madre da oggetto diventa soggetto e inizia a parlare diventando Pietra viva. La Dea Madre che attraverso la parGola, la musica, la scrittura dice ciò che pensa. " La voce o il suono fa vibrare una membrana collegata a un chiodo, il chiodo crea un solco in un foglio di alluminio e registra la voce o il suono e poi l'ho restituisce.


PRODOTTO A PREVENTIVO

Questo è un articolo che richiede la generazione di un offerta riservata.
Aggiungetelo alla lista assieme ad altri eventuali prodotti, confermando il carrello vi verrà chiesto indirizzo e modalità di pagamento che desiderate, senza impegno vi invieremo un offerta via email.


Prezzo: 20.000,00 IVA incl. / Pz
Disponibili 1
#Venceslao Mascia #Scultura #Concettuale #Mixed Media

Destinazione Merce:
Spese Spedizione: ...
Tempi di Consegna: ...
Consegna prevista: ...



Descrizione: SCULTURA VENCESLAO MASCIA " LA RIVOLTA DELL'OGGETTO " dimensione L 40 x H 74 x P 25 cm.


Scultura - Titolo " La rivolta dell'oggetto " by Venceslao Mascia .

Mixed media: travertino, rame. Base in basalto.

Anno 2019 / 2020 - Dimensioni L 40 x H 74 x P 25 cm.

Opera Unica - Certificato di autenticità.

" La dea madre da oggetto diventa soggetto e inizia a parlare diventando Pietra viva. La Dea Madre che attraverso la parGola, la musica, la scrittura dice ciò che pensa. " La voce o il suono fa vibrare una membrana collegata a un chiodo, il chiodo crea un solco in un foglio di alluminio e registra la voce o il suono e poi l'ho restituisce.

Art mixed-media tradotto è arte misto materiale (la tecnica mista o miscellanea denominata in Italia).
E’ una forma d’arte molto moderna e popolare che nasce delle arti visive fondamentali che sono: la pittura, il disegno e la scultura. I media misti sono un'opera d'arte
in cui sono stati impiegati più di un supporto o materiale. Assemblaggi e collage sono due esempi comuni di arte che utilizzano media diversi che faranno uso di materiali diversi tra cui: stoffa, carta, legno e oggetti trovati.

La scultura è l'arte di dare forma ad un oggetto partendo da un materiale grezzo o assemblando tra loro differenti materiali.

Con il termine scultura si indica anche il prodotto finale, ovvero qualsiasi oggetto tridimensionale ottenuto come espressione di ispirazione artistica. 

I materiali tradizionalmente usati nella scultura sono: pietra, argille, metalli, avorio, legno, cartapesta.

Giovanni Pio Venceslao Mascia

Venceslao Mascia nasce a Oschiri, un piccolo paese della Sardegna. Inizia a dare i primi colpi di scalpello già da bambino con lo zio Nuccio Bua, scultore e filosofo. Dopo la morte prematura dello zio si trasferisce a Milano, dove diviene allievo del maestro Arnaldo Pomodoro. A Milano Venceslao acquisisce la tecnica della fusione dei metalli. Affascinato dalla materia, l'artista cerca di sentire l'energia che le appartiene e scolpisce per liberare l'anima che è in essa. Anima concepita come "dono di Dio" l'arte è "il sorriso di Dio"; anima infante che l'artista cresce ed educa. Forse la si può rendere manifesta attraverso una macchina, in un laboratorio... Le opere di Venceslao sono pietra viva: in esse vivono la prorompente energia della materia ma anche le arcaiche forze che hanno mosso l'umanità millenaria. Comunicano con il linguaggio polisemico della materia il conflitto tra sacralità e dissacrazione. In corpi volutamente sbozzati con i segni dei ferri dell'artista, scomposti e in parte svuotati, suscitano la domanda circa la natura umana ''chi siamo?" Siamo contrapposizione /composizione di materialità corporea e immaterialità dell'anima? Nella stessa opera d'arte si insinuano visioni come molteplici tentativi di risposta. Forse, già arcaicamente, eccolo qui l'uomo: materia intimamente compenetrata di respiro. É nella scura pietra vitrea piena e rotonda, volutamente forma mai composta o appagata, che evolve la rotondità. Si allunga nei volti pirandelliani e pensosi, inquieti e luminosi al contempo. Si dissocia nei corpi irregolari di materiali contrastanti. La materia diviene fascinosa visione del mondo dell'uomo, sguardo dell'uomo che si protende all'esterno, come pure profondamente sta in se stesso. L'opera scultorea si fa filosofica, un gioco in cui cercare il sé nella scomposizione del proprio io, il gioco della vita; alternando pesantezza e leggerezza di forma e materia, la vita si fa e l'opera si fa.

Venceslao Mascia è uno scultore figurativo italiano il cui lavoro tenta di indagare il mistero della vita e l'esistenza dell'anima nell'arte. Imbevute dell'irrefrenabile energia della materia e della dualità tra pesantezza e leggerezza della forma, le opere di Mascia esplorano la modellazione materiale e viscerale della forma umana in molte iterazioni astratte che cercano di toccare l'eternità, ma senza risposta, la domanda su chi siamo e da dove veniamo. Trovando l'essenza dell'uomo nella materia grezza mai composta di pietra e metallo, crea e coltiva la sua arte come pratica spirituale. A causa della spiritualità del suo lavoro, così come della sua abilità con metalli preziosi e gioielli, il suo lavoro è popolare tra il clero ed è incaricato di creare molti oggetti sacri per la chiesa, compresa una scultura realizzata per Papa Giovanni Paolo II.

VEDI LE OPERE DI VENCESLAO MASCIA

Video


Richiesta Informazioni


© 2021 - ArtOnline20 S.R.L.
Live Chat offline

L' Assistente Personale è impegnato, inviaci un messaggio.