Menù
OPERE-PITTPZZPA-JORGEGOMEZ-DANA2

MIXED MEDIA JORGE CASTRO GOMEZ " DANA 2 " dimensioni L 145 x H 155 cm.

Mixed media - Titolo " Dana 2 " by Jorge Castro Gomez . Assemblage di tappi di plastica colorati. Senza cornice. Opera della serie " Plastik Toyz " . Anno... continua

Mixed media - Titolo " Dana 2 " by Jorge Castro Gomez.

Assemblage di tappi di plastica colorati. Senza cornice.

Opera della serie " Plastik Toyz ".

Anno 2012 - Dimensioni L 145 x H 155 cm.

Opera Unica - Certificato di autenticità.

Perché creo arte con materiali di recupero ? Per diversi motivi, che nella maggior parte dei casi hanno uno stretto rapporto con una riflession che sta sullo sfondo di quasi tutta la mia creazione artistica. Per esempio, nella serie Plastik Toyz , che rappresenta ritratti di donne piú o meno famose del mondo dello spettacolo, ciò che le unisce è la loro scelta di sottoporsi a interventi di chirurgia estetica; la plastica dei tappi mi è sembrata quindi il materiale piú adatto per la trasposizione artistica di questo sentimento di importanza che viene dato al giorno d'oggi all'apparenza esteriore, purtroppo sempre meno vicina alla realtà, particolarmente sulle reti sociali. Inoltre, essendo la plastica uno dei materiali piú longevi, riprende e risponde al desiderio assurdo di cercare una bellezza eterna, una giovinezza costruita per sfidare il passare del tempo a costo di annullare i segni dell'esperienza.


PRODOTTO A PREVENTIVO

Questo è un articolo che richiede la generazione di un offerta riservata.
Aggiungetelo alla lista assieme ad altri eventuali prodotti, confermando il carrello vi verrà chiesto indirizzo e modalità di pagamento che desiderate, senza impegno vi invieremo un offerta via email.


Prezzo: 6.000,00 IVA incl. / Pz
Disponibili 1
#Jorge Castro Gomez #Pittura #Pop Art #Mixed Media

Destinazione Merce:
Spese Spedizione: ...
Tempi di Consegna: ...
Consegna prevista: ...



Descrizione: MIXED MEDIA JORGE CASTRO GOMEZ " DANA 2 " dimensioni L 145 x H 155 cm.


Mixed media - Titolo " Dana 2 " by Jorge Castro Gomez.

Assemblage di tappi di plastica colorati. Senza cornice.

Opera della serie " Plastik Toyz ".

Anno 2012 - Dimensioni L 145 x H 155 cm.

Opera Unica - Certificato di autenticità.

Perché creo arte con materiali di recupero ? Per diversi motivi, che nella maggior parte dei casi hanno uno stretto rapporto con una riflession che sta sullo sfondo di quasi tutta la mia creazione artistica. Per esempio, nella serie Plastik Toyz , che rappresenta ritratti di donne piú o meno famose del mondo dello spettacolo, ciò che le unisce è la loro scelta di sottoporsi a interventi di chirurgia estetica; la plastica dei tappi mi è sembrata quindi il materiale piú adatto per la trasposizione artistica di questo sentimento di importanza che viene dato al giorno d'oggi all'apparenza esteriore, purtroppo sempre meno vicina alla realtà, particolarmente sulle reti sociali. Inoltre, essendo la plastica uno dei materiali piú longevi, riprende e risponde al desiderio assurdo di cercare una bellezza eterna, una giovinezza costruita per sfidare il passare del tempo a costo di annullare i segni dell'esperienza.

La Pop Art è un movimento artistico nato nel Regno Unito e negli Stati Uniti tra la fine degli anni '50 e l'inizio degli anni '60. 

Questo movimento è espressione della società e dell'immaginario collettivo, ed è un'arte rivolta alla massa e non al singolo collettivo.

E' chiamata così poiché deriva proprio dal termine inglese "popular art" , sempre pronta a guardare ed assimilare stimoli provenienti dalla società esterna.

Art mixed-media tradotto è arte misto materiale (la tecnica mista o miscellanea denominata in Italia).
E’ una forma d’arte molto moderna e popolare che nasce delle arti visive fondamentali che sono: la pittura, il disegno e la scultura. I media misti sono un'opera d'arte
in cui sono stati impiegati più di un supporto o materiale. Assemblaggi e collage sono due esempi comuni di arte che utilizzano media diversi che faranno uso di materiali diversi tra cui: stoffa, carta, legno e oggetti trovati.

La pittura è l'arte che consiste nell'applicare dei pigmenti a un supporto per lo più bidimensionale, come la carta, la tela, la ceramica, il legno, il vetro, una lastra metallica o una parete. Il risultato è un'immagine che, a seconda delle intenzioni dell'autore, esprime la sua percezione del mondo o una libera associazione di forme o un qualsiasi altro significato, a seconda della sua creatività, del suo gusto estetico e di quello della società di cui fa parte. Chi dipinge è detto pittore o pittrice, mentre il prodotto finale è detto dipinto.



Jorge Castro Gòmez

Bruxelles, 1966

 

1988  Diploma di Disegno di Fumetti, Institut Saint-Luc, Bruxelles.

1991  Diploma superiore di Arti Grafiche, Institut Supérieur «Le 75», Bruxelles.

 

MOSTRE INDIVIDUALI


2012  Private Art Kirchberg, Lussemburgo. Plastik Toyz (ritratti femminili realizzati con tappi di plastica riciclati).

2011  Chapelle de Saint-Patrice, Pierrevert (Francia). Necrographies (collages fotografici digitali di gran formato).

2011  Galerie Aromda, Parigi. Black is Beautiful (Polaroid ritoccate).

2010  Road Safety Day. Parlamento Europeo di Bruxelles. Necrographies (collages fotografici digitali di gran formato).

2001  Galerie Ici-même, Bruxelles. Maria la femme (sculture di poliuretano con cartapesta e acrilico).

1996  Artista invitado al Festival du Film Fantastique, Bruxelles. Montages Télévisuels (Collages di Polaroid da registrazioni televisive).

1996  Festival d’Art, Huy. Montages Télévisuels, sselezione di collages di Polaroid.

1991  Café Cap de Nuit, Bruxelles. Portraits acryliques (pitture).

PREMI


2012  Selezionato per la CANVASCOLLECTIE, Belgio. “Arme Fatale”, scultura di tappi riciclati.

2011  Selezionato LEICA OSKAR BARNACK AWARD, Germania. Serie fotografica “It doesn't hurt” sul mondo della boxe al femminile.

2010  LABEL DELLA PRESIDENZA BELGA della UE per la mostra “Necrographies”.

2009  Finalista EXPLUM 2010, Puerto Lumbreras (Spagna). “Pamela Anderson 1” della serie Plastik Toyz.

2007  Finalista PRIX INTERBRAND, Madrid. "Revelation of a can" (montaggio di Polaroid).

2000  Primo premio PRIX LOMO, Bruxelles. "La Monnaie de Tournesol" (foto Lomo).

2000  Premio della Giuria PRIX MÉDIATINE, Bruxelles. "Nanas au soleil" (scultura di poliuretano e cartapesta).

1992  Primo premio ANIMA Festival du Cinéma d'Animation, (storyboard). Exposto al Botanique, Bruxelles.

 

BIBLIOGRAFIA

2013  Catalogo. Elephant Parade, Trier-Luxembourg.

2012  Catalogo. CanvasCollectie 2012 RTBF La Collection presso BOZAR.

2011  Photofemme 2009-2011. Ed. Blurb.

2010  Black is Beautiful, Polaroid 1995-2010. Ed. Blurb.

2010  Catalogue. Parcours d'artistes di St. Gilles.

2009  No Tear Magazine, pubblicazione della serie Plastik Generation nel numero

speciale "WAR" (marzo 09).

2007  Catalogo. Mostra Mulier Mulieris, MUA, Alicante.

1996  Catalogo. Festival du Film Fantastique, Bruxelles.

Perché creo arte con materiali di recupero ?

Per diversi motivi, che nella maggior parte dei casi hanno uno stretto rapporto con un pensiero che sta sullo sfondo di quasi tutta la mia creazione artistica.

La serie Plastik Toyz riunisce personaggi femminili caratterizzati dalla scelta di sottoporsi a interventi di chirurgia estetica; la plastica mi è sembrata il materiale più adatto per la trasposizione artistica di questo sentimento di importanza enorme dato all’apparenza, purtroppo sempre meno vicina alla realtà, particolarmente sui social. Inoltre, essendo la plastica uno dei materiali più longevi, riprende e risponde al desiderio assurdo di cercare una giovinezza costruita per sfidare il passare del tempo a costo di annullare i segni dell’esperienza.

Una riflessione parallela mi ha portato a ritrovare la plastica per la serie Plastik Generation, della quale fanno parte le armi e il ritratto di Yulia Tymoshenko realizzato con soldatini: questo materiale si è imposto in modo diretto e immediato, essendo il derivato più comune del petrolio, prodotto alla base di gran parte dei conflitti attualmente in atto nel nostro pianeta.

Sono ancora troppi i Paesi in cui ai bambini, invece di offrire giocattoli, viene messa in mano una Kalashnikov, che significa per loro l’inizio di un sentiero di guerra e spesso di morte... le mie armi artistiche, nonostante l’aspetto ludico, vogliono essere sovversive e pericolose come quelle reali.

Il Belgio, la mia patria, ha un lungo passato colonialista, durante il quale non ha mostrato scrupoli nel conquistare e sfruttare i ricchissimi territori del Congo, restando a tutt’oggi uno dei maggiori fabbricanti di armi a livello mondiale; eccone il dubbioso merito di avere una mitragliatrice patriottica !

Un altro materiale di recupero è altrettanto affascinante perché riflette l’impatto della tecnologia sulla società odierna; i dispositivi informatici, le tastiere dei computer, vere e proprie prolunghe delle nostre braccia, diventate indispensabili alla nostra affermazione in società, al nostro lavoro, la nostra realizzazione come esseri umani. Purtroppo. Una società invasa dai famosi che moltiplicano all’infinito la propria presenza grazie alle visualizzazioni sui social networks.

Il teschio, Facedeath, vuole essere una versione oscura di Facebook, della disperazione e della dipendenza che provoca… la morte sta in agguato dietro uno schermo, pronta a trascinare con i sé i più deboli.


Vedi le opere di Jorge Castro Gomez







 

Richiesta Informazioni


OPERE CORRELATE

© 2021 - ArtOnline20 S.R.L.
Live Chat online
  • ora
    Hai bisogno di aiuto?